Diapositiva1

Presentazione: Surreali sogni d’arte

Un altro tentativo? Un altro progetto? Un altro ricordo? Un altro focus?

E dove, come, in che modo questi nomi di antichi ragazzi – Tzara, Breton, Dalì, Ernst, Duchamp, Man Ray, Picabia e gli altri – possono carezzare la nostra vita, rendere intensa la nostra immaginazione, illuminare la nostra fantasia?

Sizeofwonderful è un bollettino libero e volontario, un luogo di artisti amici, una casetta dell’idea. Per mille loro opere, per cento loro opere, per una sola loro opera, essi hanno percorso un cammino che la vita d’arte – e la loro stessa vita – ha giudicato come surreale.

Come onirico, sognante, fantastico, meraviglioso, dada; quindi già surreale.

Io seguo questo piccolo sogno culturale come una pianta amata, e con me l’amico artista e fotografo d’arte Giovanni Ingrassia. Insieme coordiniamo direttamente ed attentamente il nostro bollettino come pagina sul web, di libera fruizione per ognuno.

Non abbiamo obiettivi celati, nulla pretendiamo, tutto domandiamo, tutto speriamo. Appare utopia swiftiana pensare per quanto possibile di potere operare divertendosi? Beh, è bello correre sul sentiero di questa utopia.

E chi saranno i nostri amici? Beh, innanzi tutto noi stessi e tra di noi, naturalmente chi lo è con noi e soprattutto chi è amico del Meraviglioso nel pensiero e nell’arte.

Così nei nostri progetti Sizeofwonderful sarà semplicemente e sempre ciò che è adesso, un bollettino di opere surreali, pittoriche, letterarie, fotografiche ed altro.

Tutto qui. Ma è già tanto.

Perché ciò è – in una società fintamente libera quanto oscuramente plumbea – osservare da lontano lo scafandro da palombaro che indossò provocatoriamente Dalì in una conferenza d’anteguerra. Quella maschera per un attimo quasi lo soffocò. Ma liberato da essa egli rimase un uomo libero per tutta la vita, mentre il mondo intorno a sé, privo di ogni scafandro, sprofondava invece nel silenzio del vuoto.

Freddy Gabballaro

Per vedere l’intero articolo clicca sul link sottostante:

COPERA