Delle Fratte Daniela

09/09/2019
Delle Fratte Daniela

 

DANIELA DELLE FRATTE

Biografia

Daniela Delle Fratte nasce a Roma il 29 giugno 1961, firma le sue opere con lo pseudonimo di DiDiF.
Frequenta il liceo scientifico e poi Sociologia alla Sapienza di Roma, ove tuttora risiede.
Il suo amore per la natura la conduce verso un’improvvisa ispirazione al dipingere, l’importante non è solo l’immagine visiva di ciò che rappresenta ma le sensazioni emotive che trasmettono le sue opere poiché il suo scopo è: indagare, confrontare e di seguito rappresentare i sentimenti umani con i fenomeni della natura.
Ha deciso di rendere pubbliche le sue opere nel momento in cui ha preso coscienza che non parlavano solo di lei ma dei paesaggi dell’anima di tutti noi.
Sono sempre stata un’amante della natura e spesso mi sono soffermata ad ammirarne la sua bellezza e forza, che è paragonabile ai sentimenti umani, legati gli uni agli altri da un filo “impalpabile ed invisibile” ai nostri occhi; allora perché no?! Mi sono detta: li voglio rappresentare e malgrado non abbia mai preso un pennello in mano ho provato…. forse sono riuscita (me lo auguro) a rappresentarli per farvi vedere con le mie opere la preziosità dei nostri sentimenti più belli: a volte così forti, a volte così magicamente delicati e teneri; e poter restituire i giusti colori per far rinascere le nostre anime.

Formazione artistica

Daniela Delle Fratte nasce a Roma il 29 giugno 1961, firma le sue opere con lo pseudonimo di DiDiF.
Frequenta il liceo scientifico e poi Sociologia alla Sapienza di Roma, ove tuttora risiede.
Il suo amore per la natura la conduce verso un’improvvisa ispirazione al dipingere, l’importante non è solo l’immagine visiva di ciò che rappresenta ma le sensazioni emotive che trasmettono le sue opere poiché il suo scopo è: indagare, confrontare e di seguito rappresentare i sentimenti umani con i fenomeni della natura.
Ha deciso di rendere pubbliche le sue opere nel momento in cui ha preso coscienza che non parlavano solo di lei ma dei paesaggi dell’anima di tutti noi.

“C’è uno spettacolo più prezioso del mare, ed è il cielo, c’è uno spettacolo più grandioso del cielo, ed è l’interno di un’anima”
Victor Hugo.

Tematiche

Tutto è nato così, quasi per caso, quando prendi coscienza che tutto è così buio avvolto da una sorta di nebbia tra noi ed i nostri cuori, così fitta da non riuscire a vedere più i bellissimi colori dentro di noi ovvero i sentimenti più belli della “nostra anima”, ormai riusciamo a percepire quasi solo quelli di: violenza, gelosia, egoismo e così di seguito.
Sono sempre stata un’amante della natura e spesso mi sono soffermata ad ammirarne la sua bellezza e forza, che è paragonabile ai sentimenti umani, legati gli uni agli altri da un filo “impalpabile ed invisibile” ai nostri occhi; allora perché no?! Mi sono detta: li voglio rappresentare e malgrado non abbia mai preso un pennello in mano ho provato…. forse sono riuscita (me lo auguro) a rappresentarli per farvi vedere con le mie opere la preziosità dei nostri sentimenti più belli: a volte così forti, a volte così magicamente delicati e teneri; e poter restituire i giusti colori per far rinascere le nostre anime.

Valutazione artistica

Fa parte di un gruppo scelto dal Prof.re Vittorio Sgarbi per la realizzazione di un testo critico a cura dello stesso.

Il Prof.re Paolo Levi ha criticato il lavoro dell’artista con le seguenti parole: “una paesaggistica delicata e d’effetto che rinfranca la vista dell’astante rendendolo partecipe di un’esperienza quasi sensoriale”.
“la sua pittura è ispirazione pura, capacità di godere del concetto di meraviglia e di avere quel desiderio impagabile di condividerlo con il mondo”.
“Tra sentieri, boschi,cieli tersi e atmosfere che si avvicinano al surreale e all’onirico si libra al di sopra di tutto e con eleganza segnica e un gesto pittorico gentile lascia il segno attraverso i suoi lavori, bucolico esempio di un desiderio di tornare alle cose semplici e a riconoscere il rapporto uomo-natura”.
“tonalità calde,impianto compositivo nitido,libera da dettami e stilemi che il panorama contemporaneo forza a conside5rare necessari sublima le forme di un vero riconoscibile evocando una sorta di paesaggio dell’anima”.

La critica Veronica Ferretti sono colpiti da come quest’artista riesca a sublimare la sofferta percezione del mondo nel sentimento del paesaggio reale o immaginario che sia, accostandola al celebre James Hillman, erede diretto di Jung, che in Ananka e Atena individua la cura dell’anima attraverso l’immaginazione artistica come antidoto alle sofferenze degli stessi esseri umani generati mediante il processo di “patologizzazione della nostra psiche”. Selezionata dal Comitato scientifico, avrà l’occasione unica di esporre nel contesto di Miami meets Milano e continuare la sua carriera in forte ascesa con l’esposizione di opere di alto pregio.

la critica Veronica Ferretti sono colpiti da come quest’artista riesca a sublimare la sofferta percezione del mondo nel sentimento del paesaggio reale o immaginario che sia, accostandola al celebre James Hillman, erede diretto di Jung, che in Ananka e Atena individua la cura dell’anima attraverso l’immaginazione artistica come antidoto alle sofferenze degli stessi esseri umani generati mediante il processo di “patologizzazione della nostra psiche”. Selezionata dal Comitato scientifico, avrà l’occasione unica di esporre nel contesto di Miami meets Milano e continuare la sua carriera in forte ascesa con l’esposizione di opere di alto pregio.

Bibliografia

“Miami meets Milano”
Hotel Victor, 1144 Ocean Drive, Miami Beach FL33139, Stati Uniti 6-10 dicembre 2017

“Spoleto Arte verso La Habana”
Hotel Asile, La Habana, Cuba 2 dicembre 2017

“Simbolismi Contemporanei”
Sharky Art Gallery, C.so Vittorio Emanuele 188 L’Aquila 11-20 novembre 2017

“Spoleto Arte incontra Venezia” a cura di Vittorio Sgarbi
Palazzo Grifalconi Loredan, ex atelier di Roberta di Camerino,Calle della Testa, Cannareggio 6359, Venezia
21 ottobre -10 novembre 2017

“Biennale Milano- International Art Meeting”
Brera Site, via delle Erbe 2, Milano 11-15 ottobre 2017

“Passione Sentimento Azione”
Centro Arte Cultura, Ladispoli- Roma 5-8 ottobre 2017

“Spoleto Arte verso Caravaggio”
Hilton Hotel a Malta 24 settembre 2017

“Segnalati Berlin”
Galleria d’arte “In Arte Werkkurst” a Berlino 23-28 settembre 2017

“Eccellenze Museali”
Museo civico G. Sciortino di Monreale – Palermo
Ove l’artista è stata selezionata per un gruppo scelto da Vittorio Sgarbi per la realizzazione di un testo critico a cura dello stesso 13-23 settembre 2017

“Espressioni artistiche del terzo millennio”
Eden Paradiso, via G. Orlandi, Isola di Capri 10- 17 settembre 2017

“Biennale di Venezia”
-Lo stato dell’Arte ai tempi della 57^ Biennale di Venezia-
Padiglione Armenia, Palazzo Zenobio, Venezia 13 agosto-10 settembre 2017

“Spoleto Arte” a cura di Vittorio Sgarbi
Palazzo Leti Santi, via Arco di Druso 37 Spoleto (PG) 30 luglio-23 agosto 2017

“Premio Internazionale arte Milano”
Teatro dal Verme Milano 25 luglio 2017

“Dialogando con la biennale-Venezia 2017”
Centro d’arte “San Vidal” Campo San Zaccaria, piazza S.Marco
Con inserimento dell’opera esposta nel volume “l’Evoluzione dell’arte Moderna nel XXI secolo” archiviato alla Biblioteca Thomas J.Watson del Metropolitan Museum di New York 15-24 luglio 2017

“Premio Internazionale Novecento”
Villa Palagonia di Bagheria, Palermo2017

“Fantasia d’artisti”
Chiesa di S. Maria dei Miracoli
Via del Corso (Piazza del Popolo), Roma 2017

“Contemporanei nelle sale del Bramante”
Internetional Art Exibition
Complesso museale Sale del Bramante, Roma 2017

“Bienal de arte Barcelona”
MEAM Museo Europeo d’arte moderna
Sale del palazzo Gomis – Barcellona 2017

“L’arte nel cuore, i colori dell’amore”
Museo Scuderie Estensi di Tivoli 2017

“meArt tutta l’arte del Mondo”
Prima Biennale internazionale del Mediterraneo e di Palermo
e partecipazione al Museo Levi 2017

“Mostra di pittura, scultura e design d’arte”
Galleria Dettagli Via dei Banchi Vecchi 39 (via Giulia) Roma 2017

“ l’Arte tra Suoni, Colori e Allegria “
Galleria Della Pigna
via della Pigna 13, Roma 2017

“Rosso valentino”
Spazio 40
galleria d’arte via dell’Arco di San Calisto 40, Roma 2017

Mostra “Art Hug” Roma-Marocco
Alla grande Moschea di Roma 2017

Mostra personale DiDiF
Galleria La Tiberina, Roma 2016/2017

“Merry christmas party”
Galleria Restaurant in Roma, galleria Alberto Sordi, Roma 2016/2017

“Natale in via Margutta”
Galleria Area Contesa arte, via Margutta, Roma2016/2017

“Fashion show art gala”
Galleria Restaurant in Roma, Galleria Alberto Sordi, Roma 2016

“Concept art shop”
Galleria Area Contesa arte, via Margutta, Roma 2016

Attestati / Premi

Premio della Critica all’evento: “Milano International”
inserimento di un’opera nel volume “l’Evoluzione dell’arte Moderna nel XXI secolo” archiviato alla Biblioteca Thomas J.Watson del Metropolitan Museum di New York

Biografia

Daniela Delle Fratte nasce a Roma il 29 giugno 1961, firma le sue opere con lo pseudonimo di DiDiF.
Frequenta il liceo scientifico e poi Sociologia alla Sapienza di Roma, ove tuttora risiede.
Il suo amore per la natura la conduce verso un’improvvisa ispirazione al dipingere, l’importante non è solo l’immagine visiva di ciò che rappresenta ma le sensazioni emotive che trasmettono le sue opere poiché il suo scopo è: indagare, confrontare e di seguito rappresentare i sentimenti umani con i fenomeni della natura.
Ha deciso di rendere pubbliche le sue opere nel momento in cui ha preso coscienza che non parlavano solo di lei ma dei paesaggi dell’anima di tutti noi.
Sono sempre stata un’amante della natura e spesso mi sono soffermata ad ammirarne la sua bellezza e forza, che è paragonabile ai sentimenti umani, legati gli uni agli altri da un filo “impalpabile ed invisibile” ai nostri occhi; allora perché no?! Mi sono detta: li voglio rappresentare e malgrado non abbia mai preso un pennello in mano ho provato…. forse sono riuscita (me lo auguro) a rappresentarli per farvi vedere con le mie opere la preziosità dei nostri sentimenti più belli: a volte così forti, a volte così magicamente delicati e teneri; e poter restituire i giusti colori per far rinascere le nostre anime.

Formazione artistica

Daniela Delle Fratte nasce a Roma il 29 giugno 1961, firma le sue opere con lo pseudonimo di DiDiF.
Frequenta il liceo scientifico e poi Sociologia alla Sapienza di Roma, ove tuttora risiede.
Il suo amore per la natura la conduce verso un’improvvisa ispirazione al dipingere, l’importante non è solo l’immagine visiva di ciò che rappresenta ma le sensazioni emotive che trasmettono le sue opere poiché il suo scopo è: indagare, confrontare e di seguito rappresentare i sentimenti umani con i fenomeni della natura.
Ha deciso di rendere pubbliche le sue opere nel momento in cui ha preso coscienza che non parlavano solo di lei ma dei paesaggi dell’anima di tutti noi.

“C’è uno spettacolo più prezioso del mare, ed è il cielo, c’è uno spettacolo più grandioso del cielo, ed è l’interno di un’anima”
Victor Hugo.

Tematiche

Tutto è nato così, quasi per caso, quando prendi coscienza che tutto è così buio avvolto da una sorta di nebbia tra noi ed i nostri cuori, così fitta da non riuscire a vedere più i bellissimi colori dentro di noi ovvero i sentimenti più belli della “nostra anima”, ormai riusciamo a percepire quasi solo quelli di: violenza, gelosia, egoismo e così di seguito.
Sono sempre stata un’amante della natura e spesso mi sono soffermata ad ammirarne la sua bellezza e forza, che è paragonabile ai sentimenti umani, legati gli uni agli altri da un filo “impalpabile ed invisibile” ai nostri occhi; allora perché no?! Mi sono detta: li voglio rappresentare e malgrado non abbia mai preso un pennello in mano ho provato…. forse sono riuscita (me lo auguro) a rappresentarli per farvi vedere con le mie opere la preziosità dei nostri sentimenti più belli: a volte così forti, a volte così magicamente delicati e teneri; e poter restituire i giusti colori per far rinascere le nostre anime.

Valutazione artistica

Fa parte di un gruppo scelto dal Prof.re Vittorio Sgarbi per la realizzazione di un testo critico a cura dello stesso.

Il Prof.re Paolo Levi ha criticato il lavoro dell’artista con le seguenti parole: “una paesaggistica delicata e d’effetto che rinfranca la vista dell’astante rendendolo partecipe di un’esperienza quasi sensoriale”.
“la sua pittura è ispirazione pura, capacità di godere del concetto di meraviglia e di avere quel desiderio impagabile di condividerlo con il mondo”.
“Tra sentieri, boschi,cieli tersi e atmosfere che si avvicinano al surreale e all’onirico si libra al di sopra di tutto e con eleganza segnica e un gesto pittorico gentile lascia il segno attraverso i suoi lavori, bucolico esempio di un desiderio di tornare alle cose semplici e a riconoscere il rapporto uomo-natura”.
“tonalità calde,impianto compositivo nitido,libera da dettami e stilemi che il panorama contemporaneo forza a conside5rare necessari sublima le forme di un vero riconoscibile evocando una sorta di paesaggio dell’anima”.

La critica Veronica Ferretti sono colpiti da come quest’artista riesca a sublimare la sofferta percezione del mondo nel sentimento del paesaggio reale o immaginario che sia, accostandola al celebre James Hillman, erede diretto di Jung, che in Ananka e Atena individua la cura dell’anima attraverso l’immaginazione artistica come antidoto alle sofferenze degli stessi esseri umani generati mediante il processo di “patologizzazione della nostra psiche”. Selezionata dal Comitato scientifico, avrà l’occasione unica di esporre nel contesto di Miami meets Milano e continuare la sua carriera in forte ascesa con l’esposizione di opere di alto pregio.

la critica Veronica Ferretti sono colpiti da come quest’artista riesca a sublimare la sofferta percezione del mondo nel sentimento del paesaggio reale o immaginario che sia, accostandola al celebre James Hillman, erede diretto di Jung, che in Ananka e Atena individua la cura dell’anima attraverso l’immaginazione artistica come antidoto alle sofferenze degli stessi esseri umani generati mediante il processo di “patologizzazione della nostra psiche”. Selezionata dal Comitato scientifico, avrà l’occasione unica di esporre nel contesto di Miami meets Milano e continuare la sua carriera in forte ascesa con l’esposizione di opere di alto pregio.

Bibliografia

“Miami meets Milano”
Hotel Victor, 1144 Ocean Drive, Miami Beach FL33139, Stati Uniti 6-10 dicembre 2017

“Spoleto Arte verso La Habana”
Hotel Asile, La Habana, Cuba 2 dicembre 2017

“Simbolismi Contemporanei”
Sharky Art Gallery, C.so Vittorio Emanuele 188 L’Aquila 11-20 novembre 2017

“Spoleto Arte incontra Venezia” a cura di Vittorio Sgarbi
Palazzo Grifalconi Loredan, ex atelier di Roberta di Camerino,Calle della Testa, Cannareggio 6359, Venezia
21 ottobre -10 novembre 2017

“Biennale Milano- International Art Meeting”
Brera Site, via delle Erbe 2, Milano 11-15 ottobre 2017

“Passione Sentimento Azione”
Centro Arte Cultura, Ladispoli- Roma 5-8 ottobre 2017

“Spoleto Arte verso Caravaggio”
Hilton Hotel a Malta 24 settembre 2017

“Segnalati Berlin”
Galleria d’arte “In Arte Werkkurst” a Berlino 23-28 settembre 2017

“Eccellenze Museali”
Museo civico G. Sciortino di Monreale – Palermo
Ove l’artista è stata selezionata per un gruppo scelto da Vittorio Sgarbi per la realizzazione di un testo critico a cura dello stesso 13-23 settembre 2017

“Espressioni artistiche del terzo millennio”
Eden Paradiso, via G. Orlandi, Isola di Capri 10- 17 settembre 2017

“Biennale di Venezia”
-Lo stato dell’Arte ai tempi della 57^ Biennale di Venezia-
Padiglione Armenia, Palazzo Zenobio, Venezia 13 agosto-10 settembre 2017

“Spoleto Arte” a cura di Vittorio Sgarbi
Palazzo Leti Santi, via Arco di Druso 37 Spoleto (PG) 30 luglio-23 agosto 2017

“Premio Internazionale arte Milano”
Teatro dal Verme Milano 25 luglio 2017

“Dialogando con la biennale-Venezia 2017”
Centro d’arte “San Vidal” Campo San Zaccaria, piazza S.Marco
Con inserimento dell’opera esposta nel volume “l’Evoluzione dell’arte Moderna nel XXI secolo” archiviato alla Biblioteca Thomas J.Watson del Metropolitan Museum di New York 15-24 luglio 2017

“Premio Internazionale Novecento”
Villa Palagonia di Bagheria, Palermo2017

“Fantasia d’artisti”
Chiesa di S. Maria dei Miracoli
Via del Corso (Piazza del Popolo), Roma 2017

“Contemporanei nelle sale del Bramante”
Internetional Art Exibition
Complesso museale Sale del Bramante, Roma 2017

“Bienal de arte Barcelona”
MEAM Museo Europeo d’arte moderna
Sale del palazzo Gomis – Barcellona 2017

“L’arte nel cuore, i colori dell’amore”
Museo Scuderie Estensi di Tivoli 2017

“meArt tutta l’arte del Mondo”
Prima Biennale internazionale del Mediterraneo e di Palermo
e partecipazione al Museo Levi 2017

“Mostra di pittura, scultura e design d’arte”
Galleria Dettagli Via dei Banchi Vecchi 39 (via Giulia) Roma 2017

“ l’Arte tra Suoni, Colori e Allegria “
Galleria Della Pigna
via della Pigna 13, Roma 2017

“Rosso valentino”
Spazio 40
galleria d’arte via dell’Arco di San Calisto 40, Roma 2017

Mostra “Art Hug” Roma-Marocco
Alla grande Moschea di Roma 2017

Mostra personale DiDiF
Galleria La Tiberina, Roma 2016/2017

“Merry christmas party”
Galleria Restaurant in Roma, galleria Alberto Sordi, Roma 2016/2017

“Natale in via Margutta”
Galleria Area Contesa arte, via Margutta, Roma2016/2017

“Fashion show art gala”
Galleria Restaurant in Roma, Galleria Alberto Sordi, Roma 2016

“Concept art shop”
Galleria Area Contesa arte, via Margutta, Roma 2016

Attestati / Premi

Premio della Critica all’evento: “Milano International”
inserimento di un’opera nel volume “l’Evoluzione dell’arte Moderna nel XXI secolo” archiviato alla Biblioteca Thomas J.Watson del Metropolitan Museum di New York